Cos’è FlickR ?

flickr_guida

Possiamo affermare che “un’immagine vale più di mille parole”, specie su internet. A questo proposito andremo ad analizzare e approfondire il funzionamento, le caratteristiche e le opportunità che ci vengono fornite dal più popolare sito di condivisione e archiviazione di fotopresente sulla rete: Flickr

Caratteristiche e origini di Flickr

Flickr inizia il suo percorso fin dal lontano 2004 quando il sito si sviluppa a partire (strano ma vero) da un servizio di chat che includeva la possibilità di scambio in tempo reale di immagini e foto. Circa un anno più tardi la compagnia creatrice di Flickr viene acquisita dal colosso americano Yahoo che amplia il sito permettendogli di raggiungere sempre più utenti ed arrivare oggi ai quasi 100 milioni di iscritti.

Cos’è Flickr? è un potente sistema di archiviazione, catalogazione e condivisione di foto ed immagini in genere. Permette di categorizzare, taggare e sfogliare velocemente vastissimi archivi di immagini, caricate dai propri utenti iscritti, rappresentando una soluzione rivolta sia ai privati che ad enti pubblici o professionisti in campo fotografico.

Per cosa viene usato? Flickr si presta a moltissime funzioni tra le quali: caricare e organizzare in album la propria “libreria fotografica” personale in modo da averne una copia di sicurezza e potervi accedere da qualsiasi computer o dispositivo; consultare le numerose raccolte di immagini e documenti pubblicati sul sito (comprendenti, oltre alle fotografie anche scansioni di documenti provenienti da numerosi enti o librerie pubbliche); acquistare o vendere le immagini pubblicate sul sito con una specifica licenza che le rende utilizzabili sul web, per la stampa o in campo pubblicitario; entrare, infine, a far parte di un frequentatissimo social network basato sulle immagini attraverso il quale è possibile partecipare con le proprie immagini a gruppi tematici, scambiarsi commenti e opinioni con gli altri.

Registrarsi ed entrare in Flickr

flickr1

Come consueto, il primo passaggio da effettuare per utilizzare attivamente le funzioni di Flickr è quello di registrarsi presso Flickr.com inserendo i propri dati. La registrazione non è necessaria se avete già un account (e relativa mail) di Yahoo perché potete usarla anche per accedere a Flickr.

Una volta registrati e confermati i propri dati si accede alla pagina iniziale: possiamo cominciare sfogliando l’enorme galleria di immagini già presenti sul sito. Per fare ciò basta inserire una keyword nella barra di ricerca presente in alto a destra. Il sito offre un potente motore di ricerca personalizzato con numerosi filtri da applicare alle nostre ricerche: oltre a filtrare in base alla data di scatto o il formato è possibile cercare le foto in base al loro colore dominante o al tipo di dettagli presenti in esse.

Cliccando su un’immagine si accede ad una pagina dalla quale possiamo ottenereuna vasta gamma di informazioni, compresi il luogo, i parametri e il modello di fotocamera con cui sono state scattate. Abbiamopoi la possibilità di scaricare l’immagine a varie risoluzioni e di interagire con l’autore della foto seguendo le sue attività o lasciando un commento in puro stile social network.

Come funziona Flickr – Le sezioni del sito

flickr4

Analizziamo adesso il punto di partenza di ogni nostra attività su Flickr: la nostra pagina personale. Per raggiungerla basta cliccare sulla scritta Tu dalla barra in alto a sinistra.Per caricare una o più foto basta cliccare sul pulsante Carica(in alto accanto alla barra di ricerca) oppure usare l’applicazione Flickr Uploadr fornita dal sito stesso per il caricamento automatico di file da PC o smartphone.

flickr3

Tutte le foto appariranno nella sezione Rullino, mentre nella sezione Fotostream appariranno solo le foto che avete deciso di mostrare e condividere agli altri, ossia quelle impostate come pubbliche. È possibile definire con precisione la visibilità di una o più foto selezionandolae cliccando sulla scritta Privacyche compare in basso. È poi consigliabile definire delle regole generali sulla visibilità e la condivisione di foto dalla scheda Privacy e autorizzazioni presente nel pannello delle impostazioni del proprio account.

flickr5

Caricate le nostre immagini possiamo utilizzare i potenti mezzi di Flickr per categorizzarle, taggarle e raggrupparle in album.
Per creare un album basta selezionare una o più foto (trascinando il cursore sulle miniature) e scegliere Aggiungi all’album: le foto compariranno così nella sezione Album.Per una selezione più ampia è possibile selezionare e raggruppare le foto in base alla data di scatto o di caricamento sul sito.

Le altre sezioni del sito riguardano l’aspetto più social di Flickr: esplorando le foto degli altri utenti èinfatti possibile aggiungerle alla sezione Preferiticliccando, nelle miniature, sul bottone a forma di stella. Questo è un buon modo per creare una personale raccolta di immagini che ci piacciono e far sapere agli autori che le apprezziamo, ovviamente gli altri utenti potranno fare lo stesso con le nostre immagini.

Nella sezione Gruppi possiamo creare o unirci a raccolte tematiche di immagini lanciate da utenti del sito alle quali la community partecipa con la propria foto. Questi gruppihanno spesso anche la funzione di veri e propri contest dove ognuno partecipa con il proprio scatto.

Scegliere tra un account gratuito o a pagamento

Flickr prevede due profili principali per i propri utenti: un account gratuito e un account Flickr Pro, dedicato principalmente a chi utilizza il sito per fini professionali o commerciali e ha bisogno di più strumenti a propria disposizione. Per chiarire meglio alcuni aspetti legati al proprio account potete dare un’occhiata qua sotto:

Quanto spazio ho a disposizione? Nel corso degli anni Flickr ha notevolmente espanso lo spazio di archiviazione messo a disposizione degli utenti. Se prima solo gli utenti Pro ottenevano maggior spazio di archiviazione, attualmente tutti possono caricare foto e video fino ad un Terabyte, uno spazio più che sufficiente per un uso sia privato che professionale.

Come controllo il copyright sulle mie foto? Flickr prevede tre tipi di licenza da associare alle proprie foto: è possibile rendere libere e gratuite (quindi usabili da tutti) le immagini, impostarle come protette da copyright (nessun uso da parte di altri è consentito) oppure scegliere una via di mezzo molto pratica, la licenza Creative Commons, con la quale si possono definire con precisione quali usi sono consentiti o vietati per il proprio materiale. Per modificare la licenza di una foto basta selezionarla e cliccare su Modifica.

Quante visualizzazioni hanno le mie foto? Per i sottoscrittori di account Pro, è disponibile la scheda Statistiche che ci consente di conoscere e analizzare le visualizzazioni e il gradimento delle proprie foto: Uno strumento molto utile per chi deve vendere o promuovere le proprie immagini, misurando la risposta del pubblico.

Infine se, come al solito, hai trovato utile questa guida o vuoi suggerirci il tema dei prossimi articoli, ti consiglio di iscriverti alla mailing list Liberal Studio al fine di restare aggiornato sui prossimi articoli e contenuti della nostra web agency.

Post recenti
Comments
  • Patrizia De Lellis
    Rispondi

    Ciaо uuna mia collᥱga mi ha twittato la url di questo blog e sono passata a vedere com’è.

    Mi ρiace molto. L’ho aggiunto tra i preferiti. Magnifico articolo, grazie!

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

youtube